L’orto, partendo dal seme

Ho preso dei contenitori di fortuna, dalle bottiglie di plastica usate, del terriccio dal giardino dietro casa, ho comprato dei semi al supermercato. Spesa: metano per andare al supermercato e qualche euro per i semi.

Ho messo del terriccio in ogni contenitore, circa tre dita, poi ho messo qualche seme in ogni contenitore. Ho messo semi di pomodoro, prezzemolo e basilico. Ho aggiunto acqua per mantenere sempre il terriccio umido e sistemato i contenitori in un angolino della taverna, vicino alla finestra perchè prendessero un po’ di luce.

Ogg ho visto che i pomodori per primi hanno iniziato a germogliare

Aggiornamento: esperimento fallito. I germogli sono morti perchè non ho manenuto il terriccio adeguatamente umido. Li avevo piazzati in un posto un po’ fuori dai piedi, che si è rivelato essere *troppo* fuori dai piedi. Ora capisco cosa vuole dire individuare la zona zero e la zona uno in un progetto di permacultura. Vuol dire sistemare quello che deve essere regolarmente controllato in un luogo tale che lo si possa controllare facilmente. Anche per la compostiera ho imparato la stessa lezione. Ma questo è un altro post..

Annunci
L’orto, partendo dal seme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...