Sii te stessa e se riesci, anche di più..

Luca Sofri ha scritto un libro che si intitola “Un grande paese“. Non l’ho letto ma seguo l’autore da anni sul suo blog e so che un suo pallino è una battaglia contro il “sii te stesso”. Secondo lui tanti problemi nascono dalla pura accettazione di ciò che siamo, senza alcuno sforzo per migliorare. Sii te stesso e non vergognartene diventa quasi un motto per chi non rispetta le regole, non paga le tasse, non fa la raccolta differenziata, non ha nessun contatto o rapporto sociale, guarda i reality in tv, non legge libri e così via.

Il mio problema è da sempre l’opposto  ossia che non mi vado mai del tutto bene come me stessa, che c’è sempre qualcosa che dovrei cambiare, o iniziare a fare o imparare. Bene, devo ringraziare il sig. Sofri perchè in questo illuminante capitolo del suo libro spiega come la tensione a non accettarsi  così come si è sia positiva. Ora mi posso rilassare un pochino.

Annunci
Sii te stessa e se riesci, anche di più..

Questa domenica terzo Mani in Pasta

Il 3 aprile si terrà il terzo appuntamento con Mani in Pasta, il laboratorio di Carpi in Transizione per ri-imparare a cucinare. In realtà, penso che quello che impariamo davvero in questi momenti in cui ci troviamo a lavorare insieme è che “possiamo” cucinare a casa nostra un po’ di più, che il fatto che “ci vuole troppo tempo e io non ne ho” è qualcosa che ci viene fatto credere affinchè possiamo continuare a comprare TUTTO, soprattutto cibi pronti e industriali, al supermercato.

Toviamo insomma un nuovo modo per fare le cose che le nostre mamme e nonne facevano in modo forzato, quando era dato per scontato che le donne preparassero tutti i pasti chiudendosi in cucina prima e dopo il lavoro nei campi o in fabbrica. Non a casa gli incontri sono caldamente aperi anche agli uomini.

Ho anche tratto la conclusione (che poi non è qualcosa di definitivo, quindi il termine non è appropriato) che saper cucinare sia la prima forma di resilienza personale. Quando sai cucinare, sai che te la puoi cavare, che mangerai mediamente meglio di chi non lo sa fare.

Questa domenica terzo Mani in Pasta