In vino veritas

Ieri sera ho partecipato alla degustazione di vino organizzata dal Gruppo d’Acquisto Solidale La Festa con la Cooperativa Eortè. Oggetto della serata erano i vini prodotti dall’azienda Folicello, fornitore del G.A.S.

Perdonatemi se non seguo un filo logico preciso, vi sfido a riuscire a farlo dopo aver assaggiato 5 ottimi vini e in più un insolito succo d’uva frizzante; per di più, le bevande si accompagnavano a ottimo cibo preparato a sua volta coi prodotti dei nostri fornitori.

Riguardo ai vini  presentati, erano tutti squisiti e a dirlo non sono solo io, ho avuto anche la conferma da un partecipante appassionato di enologia. Il consiglio di cui far tesoro è quello di prendere il Gocce di Granato, metterlo in cantina al buio e al fresco costante per farlo invecchiare due anni.  Secondo lui in tal modo questo vino da ottimo potrà ulteriormente migliorare. Tutti gli altri vini sono comunque da assaggiare, anche direttamente presso l’azienda.

Altre cose da dire su Folicello sono che essa è condotta da Antonella e Marco, che con grande passione gestiscono il loro terreno vicino a Castelfranco (MO). E’ una azienda piccola che vende solo quello che produce, con un occhio di riguardo verso i gruppi di acquisto anche non strutturati. L’azienda segue le indicazioni della coltivazione biologica e dell’agricoltura biodinamica, con le relative certificazioni ufficiali. E’ anche molto attenta all’ambiente per quanto riguarda il risparmio energetico.

Ancora, durante la serata si è parlato di come il sapore del vino sia molto legato alla qualità del terreno sul quale si coltiva la vigna, per questo un vino può cambiare leggermente sapore da un anno all’altro. Riguardo alla presenza dei solfiti, la scelta aziendale è quella di metterne pochissimi, molti meno dei limiti permessi per i vini biologici in modo da far risaltare al massimo i sapori naturali derivati dall’uva. Inoltre, guarda caso, anche il vino è minaccciato dai cambiamenti climatici. Come il freddo dell’anno scorso ha messo a rischio le colonie di api, così’ il gran caldo e la mancanza di precipitazioni della scorsa estate ha stressato molto le viti.

Una bella serata, un’occasione per farsi un po’ di cultura minima sul vino e per riflettere.

Annunci
In vino veritas

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...