Prossimi impegni

Qui a margine si sta lavorando a questi due appuntamenti (dal blog di Carpi in Transizione):

Il ciclo per le  “Famiglie sostenibili” continua con un doppio incontro: giovedì 21 novembre alle 21 all’Auditorium Rustichelli parleremo di come fare la spesa in modo più consapevole.

Il tema è molto ampio, per iniziare a circoscriverlo incontreremo alcuni produttori locali di cibo e due realtà di “clienti organizzati”. Partiremo anche ovviamente da dove ci siamo lasciati con Davide Bochicchio lo scorso 3 ottobre: ossia  dall’invito a costruire reti virtuose di produzione e commercio del cibo, reti in cui non siamo più solo presenti come clienti/consumatori nella parte finale ma come corresponsabili e quasi coproduttori in più punti del processo.

Domenica 24 novembre al pomeriggio torna il laboratorioMani in Pasta” (per informazioni e iscrizioni, rivolgersi al Centro Famiglie). Prepareremo insieme la pasta all’uovo e cucineremo una ricetta utilizzando il pane secco avanzato, che non si sa mai bene come gestire e si finisce per buttare via (salvo poi comprare quello già grattugiato in busta al supermercato).

 

Prossimi impegni

Questa domenica terzo Mani in Pasta

Il 3 aprile si terrà il terzo appuntamento con Mani in Pasta, il laboratorio di Carpi in Transizione per ri-imparare a cucinare. In realtà, penso che quello che impariamo davvero in questi momenti in cui ci troviamo a lavorare insieme è che “possiamo” cucinare a casa nostra un po’ di più, che il fatto che “ci vuole troppo tempo e io non ne ho” è qualcosa che ci viene fatto credere affinchè possiamo continuare a comprare TUTTO, soprattutto cibi pronti e industriali, al supermercato.

Toviamo insomma un nuovo modo per fare le cose che le nostre mamme e nonne facevano in modo forzato, quando era dato per scontato che le donne preparassero tutti i pasti chiudendosi in cucina prima e dopo il lavoro nei campi o in fabbrica. Non a casa gli incontri sono caldamente aperi anche agli uomini.

Ho anche tratto la conclusione (che poi non è qualcosa di definitivo, quindi il termine non è appropriato) che saper cucinare sia la prima forma di resilienza personale. Quando sai cucinare, sai che te la puoi cavare, che mangerai mediamente meglio di chi non lo sa fare.

Questa domenica terzo Mani in Pasta