Autunno, cadono le foglie

Stando a quanto si dice in giro, siamo in autunno. Forse non ci si crede del tutto a causa delle temperature ancora estiva ma inequivocabilmente le foglie hanno iniziato a seccarsi e a cadere, in men che non si dica bisogna raccoglierle prima che formino enormi cumuli così poco estetici; quando si ammassano, coprono il pratino e il giardino sembra in preda al caos invece che ordinato e perfettino.  Raccogliere d’altra parte è una grossa seccatura: bisogna metterle in un sacco e poi farle ritirare dagli addetti alla raccolta porta a porta o portarle all’isola ecologica. Ma mica vorremo che il giardino sia pù in disordine di quello dei vicini?

Bè, guarda, quest’anno faccio in modo diverso: le lascio lì, lascio che restino nel suolo da cui provengono. Le foglie secche hanno tante funzioni all’interno di un ambiente, sono la coperta del suolo, come si intuisce facilmente camminando in un bosco in cui solo lungo il sentiero battuto la terra è nuda, tutto intorno c’è una copertura naturale di foglie secche e rametti spezzati.

Anche un suolo di città può beneficiare della copertura delle foglie, per cui vale la pensa dedicare loro un po’ di tempo senza però allontanarle. Esse infatti contribuiscono a migliorare la struttura del suolo, ossia il modo in cui le varie componenti di cui è formato si uniscono, detreminando le caratteristiche fisiche e chimiche del suolo stesso. Sono ricche di minerali che rilasciano lentamente, a differenza dei fertilizzanti di sintesi, a vantaggio dei microorganismi che vivono nel suolo. Possono essere compostate (in questo caso è meglio triturale o comunque spezzarle) o lasciate come sono per usi di pacciamatura.  Chi non ha foglie a disposizione può chiedere ai vicini che ne hanno in abbondanza, spesso in alcune zone le foglie sono raccolte  e messe in strada a disposizione di chi ne abbia bisogno. Per le foglie di città occorre valutare bene la provenienza: quelle raccolte in strada potrebbero essere contanimate da particelle di asfalto o altre inquinanti che vengono prodotti nelle nostre sporche comunità.

Insomma le foglie secche non sono solo belle per il loro colore, esse sono anche notevoli costruttori del suolo. E il suolo, a detta di alcuni, è più importante del petrolio.

Grazie a questo post per l’ispirazione

 

Autunno, cadono le foglie